top of page
Brillantatura

BRILLANTANTURA

La brillantatura dei metalli è un'operazione che permette di migliorare la rugosità del materiale grazie alla tipologia di pietre normalmente “ceramiche”. Durante il processo si pone massima attenzione alle proprietà di ciascun elemento trattato, al fine di non alterarne la funzionalità e a non influire sulle dimensioni.
Con la brillantatura, si dona al pezzo la lucentezza richiesta dal cliente. Questa fase si ottiene mediante la vibro-rotazione dei pezzi immersi in macchine di diverse dimensioni con all’interno pietre ceramiche e paste abrasive le quali dapprima eseguono una levigatura “fine” dei pezzi e in seguito, mediante un ulteriore passaggio con prodotti detergenti antiossidanti si ottiene una lucidatura a specchio dei pezzi. Il grado di lucentezza che si può ottenere è direttamente proporzionale alla durezza del pezzo da levigare.

Il peso massimo trattabile per ciascun pezzo è di 10 Kg. Utilizziamo macchinari di dimensioni differenti, con abrasivi di tipologia e granulometria diverse, per soddisfare al meglio ogni esigenza.

Nel caso di componenti di grandi dimensioni o esigenze speciali di altro tipo, il nostro ufficio tecnico è a vostra disposizione per verificare la fattibilità delle lavorazioni in base alle caratteristiche dei componenti.

Brillantatura prima e dopo

PRIMA

DOPO

Come si effettua il trattamento di Brillantatura?

Il processo di brillantatura dei metalli viene eseguito all’interno del buratto: si tratta di tamburi rotanti metallici costruiti ad hoc, con una forma particolare, dentro i quali si trovano acqua e materiali abrasivi in granulometrie differenti.

Provocando uno sfregamento tra una superficie e un altro materiale, normalmente molto duro e con limitata capacità di abrasione, in maniera meccanica, la superficie stessa viene modificata: è questo il principio della burattatura e/o brillantatura che si basa sul ricorso a impianti o macchinari specifici.
Più nello specifico, un buratto orizzontale con all’interno l’abrasivo riceve i metalli e viene fatto ruotare (o, per meglio dire, viene posto in roto-vibrazione): tale processo può essere più o meno modificato a seconda dell’eventuale presenza o meno di detergenti, lubrificanti, acqua o altri strumenti.
Infatti, possono essere sfruttati anche dei processi a umido, che comportano l’aggiunta di un composto chimico, un sapone o un lubrificante per brillantatura, che serve a facilitare il processo di finitura, a pulire le parti e a prevenire la comparsa della ruggine.

Brillantatura

Perché effettuare il trattamento di Brillantatura?

» eliminare l’ossidazione e i segni di opacizzazione del metallo

» conferire al materiale un aspetto brillante e gradevole

» ottenere superfici a bassa rugosità e ottima lucentezza

Quali metalli possono essere sottoposti alla Brillantatura?

» Ferro

» Acciao

» Acciaio inossidabile

» Ottone

» Bronzo 

» Zama

» Alluminio

Richiedi preventivo personalizzato

Contatti

Via Industriale 123/125 - 25020

Capriano del Colle (BS)

Tel. +39 030 9971937

PEC: costa.srl@pec.intred.it

P.IVA \ CF  IT03063210987

Menu

Home 

Chi siamo 

Qualità 

     >   Ambiente                                      

     >   Certificazioni                                 

     >   Politica aziendale

Trattamenti 

     >   Brunitura                                    

     >   Fosfatazione  MN    

     >   Burattatura

     >   Brillantatura

     >   Sabbiatura

     >   Micropallinatura

     >   Verniciatura

     >   Ossidazione anodica nera

bottom of page